L’Artrite Idiopatica (Reumatoide) Giovanile (AIG) colpisce bambini e adolescenti dai 6 mesi ai 16 anni, è una malattia cronica, invalidante e dolorosa per la quale non esistono terapie in grado di determinarne la guarigione definitiva; intervenendo precocemente esiste però la possibilità di prevenirne i danni.

Le principali conseguenze organiche dell’AIG sono:

• un danno erosivo a livello di qualsiasi articolazione corporea, con dolore e riduzione della mobilità fino al blocco articolare (che può portare alla totale invalidità motoria nei casi estremi o non curati). Il danno erosivo si manifesta spesso a livello delle Articolazioni Temporo Mandibolari (ATM) provocando difficoltà e dolore nella masticazione, alterazioni dello sviluppo del massiccio facciale anche con grave compromissione dell’estetica del volto (il profilo che richiama un uccello “facies ad uccello”);

• un danno della funzione visiva causato da uveite, un’infiammazione oculare che se non diagnosticata e curata precocemente può portare alla cecità;

• la compromissione sia del regolare sviluppo scheletrico che della crescita staturale di bambini e adolescenti, con evidenti ripercussioni estetiche.

Conseguenze secondarie al danno organico (motorio, visivo ed estetico) sono:

• problematiche psicologiche e di inserimento-accettazione sociale e scolastica;

• difficoltà familiari, economiche ed organizzative causate dalla necessità di interventi medici polispecialistici in sedi differenti, non ubiquitariamente distribuite sul territorio nazionale, e di terapie non sempre integralmente garantite dal SSN.

 

Sfoglia il nostro libretto informativo qui sotto cliccando sui lati esterni delle pagine.

Cerca